Stampa

Dettagli

Giovedì, 23 aprile 2020

Patrimonio svizzero fa un uso moderato del diritto di ricorso delle organizzazioni

Il diritto di ricorso delle organizzazioni di protezione dell’ambiente, della natura e del patrimonio culturale è uno strumento necessario e valido per garantire l’attuazione delle leggi. Nel 2019 Patrimonio svizzero ha chiuso otto ricorsi (dieci nel 2018).

Le organizzazioni sono tenute a informare l’Ufficio federale dell’ambiente e l’opinione pubblica sulle loro attività relative al diritto di ricorso federale. Nel 2019 Patrimonio svizzero ha chiuso otto casi (dieci nel 2018). Tre sono stati accolti e uno è stato respinto. Due ricorsi sono stati ritirati perché si è trovato un accordo, mentre due altri sono diventati privo di oggetto in seguito al ritiro del progetto. Sette interventi su otto si sono conclusi con un successo, pieno o parziale.  

Questi dati confermano che Patrimonio svizzero fa un uso moderato del diritto di ricorso delle organizzazioni. Le consulenze edilizie e le trattative condotte da Patrimonio svizzero e dalle sue sezioni hanno inoltre consentito in numerosi casi di trovare intese e soluzioni migliori senza dover ricorrere a un tribunale.  

Il servizio giuridico di Patrimonio svizzero si è di nuovo rivelato un utile strumento per le analisi preventive. Le brevi perizie fornite al Segretariato generale di Patrimonio svizzero e quelle su casi puntuali per le sezioni hanno permesso di formulare prese di posizione rapide e ben documentate.      

Per maggiori informazioni:  
Patrimonio svizzero, Stefan Kunz, Segretario generale, telefono 044 254 57 00  

Maggiori informazioni

Trovate maggiori informazioni su Patrimonio svizzero nelle pagine in tedesco e francese del sito:  

 

> deutsch

> français