Stampa

Dettagli

Lunedì, 24 febbraio 2020

Lancio del tema dell’anno 2020: Cultura della costruzione e paesaggio

Il nucleo di Niederhäusern, poco sotto Visperterminen VS (Foto: Regula Steinmann, Patrimonio svizzero)

Con il suo ultimo numero di «Heimatschutz/Patrimoine» e un ricco programma di attività all’insegna dello slogan «Che bel paesaggio!», Patrimonio svizzero lancia il tema dell’anno 2020: cultura della costruzione e paesaggio.

Il paesaggio in Svizzera cambia continuamente, cosi come il nostro modo di percepirlo. A causa delle importanti trasformazioni che si sono verificate nella società e nell’economia, negli ultimi decenni tali cambiamenti sono stati più rapidi e profondi che mai. Questo ha avuto molte ripercussioni sulla natura, sul paesaggio e sul patrimonio culturale. 

Quale paesaggio vogliamo lasciare alle generazioni future? Con il tema dell’anno «cultura della costruzione e paesaggio», invitiamo a riflettere su questa domanda. 

Nel corso dei prossimi mesi Patrimonio svizzero e le sue sezioni propongono oltre 80 manifestazioni incentrate su temi legati all’interazione tra cultura architettonica e paesaggio. Alcune di queste iniziative mirano a stimolare una riflessione critica, altre hanno piuttosto uno scopo ricreativo. Di tutto ciò parla anche il presente numero della nostra rivista con la consueta «Finestra in lingua italiana».

 

Il programma di attività all’insegna dello slogan «Che bel paesaggio!» è disponibile in versione digitale su www.heimatschutz.ch/manifestazioni o come opuscolo gratuito.

Il numero 1/2020 della rivista «Heimatschutz/Patrimoine» dedicato al tema «cultura della costruzione e paesaggio» può essere ordinato gratuitamente su www.heimatschutz.ch/shop o letto online su www.heimatschutz.ch/rivista. 

 

Per informazioni e domande:
Peter Egli, redattore di «Heimatschutz/Patrimoine»,
tel. 044 254 57 00, peter.egli(at)heimatschutz.ch  

Barbara Angehrn, responsabile manifestazioni, Patrimonio svizzero,
tel. 044 254 57 08, barbara.angehrn(at)heimatschutz.ch  

Maggiori informazioni

Trovate maggiori informazioni su Patrimonio svizzero nelle pagine in tedesco e francese del sito:  

 

> deutsch

> français